Enaip Primiero, 60 anni di storia: tavola rotonda venerdì 25 ottobre

News

I corsi di base per Meccanici ed Elettricisti iniziano a Primiero nel settembre 1958 e nel 1959 l'attività del CFP viene trasferita nella sede attuale, dopo che la Provincia di Trento aveva acquistato e ristrutturato lo stabile dalla famiglia Granata, fabbricato già destinato alla lavorazione del legno.

L'avvio dei corsi di formazione sul territorio è da ricondurre all'opera di Attilio Rigotti, incaricato nel 1957 dalle Acli trentine di seguire anche le pratiche di patronato a favore in particolare dei tanti lavoratori occupati in quegli anni nei lavori di realizzazione delle centrali idroelettriche.

In realtà la formazione professionale a Primiero era stata avviata fin dai primi anni '50 con corsi brevi per muratori e disegnatori, ma solo nel 1958 si struttura con corsi triennali che portano al raggiungimento della qualifica professionale.

Una scuola al servizio della Comunità

Venerdì 25 ottobre ore 17.00 Tavola Rotonda presso

Aula Magna del CFP ENAIP di Primiero

Saluti istituzionali delle autorità locali

Interventi alla Tavola Rotonda:

Massimo Malossini Direttore ENAIP Trentino

Nicola Svaizer Presidente Ass. Artigiani di Primiero

Peter Nicola Cemin Presidente ASAT di Primiero

Valeria Ghezzi Presidente Nazionale ANEF e Referente Ass. Industriali di Primiero

Silvio Grisotto Presidente Parco Paneveggio Pale di San Martino

Dalle ore 16 sarà possibile visitare il Centro e la mostra fotografica, seguirà buffet.

L'attività del Centro professionale

Nasce per rispondere alle nuove esigenze di formazione degli anni cinquanta, ma anche per garantire una preparazione ai tanti giovani che ancora in quegli anni lasciano i loro paesi con destinazione i grandi poli industriali di Milano e Torino, ma anche all'estero e principalmente in Germania.

Spesso era la scuola stessa a orientare i futuri qualificati dove andare a spendere le loro competenze professionali. Un conto era emigrare senza formazione, altra cosa era emigrare, ma con un pezzo di carta in valigia che consentiva perlomeno un inserimento dignitoso e spesso uno sviluppo della carriera professionale.

La direzione del Centro

Fu affidata nel 1959 a Bruno Sembenotti, nel 1961 a Marco Pasqualini, vero pioniere dello sport che contribuisce non poco a diffondere tra i giovani la pratica sportiva a Primiero.

Dal 1964 dirige il CFP Samuele Scalet per alcuni anni seguito nel 1966/1967 da Mario Fontana e Sergio Tissot. Nel settembre 1967 L'Enaip Trentino nomina direttore Gianpiero Guadagnini che con entusiasmo ed energia, dirige il CFP di Primiero per vent'anni anni apportando importanti e significative innovazioni.

Nel 1987 viene nominato direttore Aldo Miele che oltre a intensificare le proposte di formazione per gli adulti, si attiva per la radicale ristrutturazione della "barchessa" realizzata nel 2003/2004 così da rendere il CFP punto di riferimento per la formazione del territorio grazie ad una convinta sinergia tra istituzioni locali e provinciali; guida il CFP fino al 2004.

Segue la direzione di Gianfranco Schraffl fino al 2007, periodo nel quale viene avviata la Rete per l'Orientamento scolastico di Primiero dove tutte le scuole del territorio insieme alla Comunità di Valle lavorano in rete per condividere progetti e strategie comuni, vengono realizzati alcuni progetti sul risparmio energetico e sulle fonti di energia rinnovabili presenti a Primiero.

Nel 2007 l'Enaip Trentino nomina l'attuale direttore Fausto Eccher che, dopo aver completato la ristrutturazione del secondo lotto nella sede storica del CFP, dirige il CFP in questo momento caratterizzato da grandi trasformazioni sociali ed economiche, riattiva la formazione nel settore alberghiero a partire dal 2010, visto il ruolo strategico che il turismo riveste sul territorio.

I corsi di formazione

Negli anni sono stati trasformati proprio per adeguarli alle mutevoli necessità. Ogni processo di cambiamento nell'offerta formativa è sempre stato condiviso con le categorie economiche presenti sul territorio con le quali il CFP ha sempre instaurato fattivi rapporti di collaborazione e confronto.

La formazione di base nel settore Industria e Artigianato, presente fin dall'inizio, oggi cura la formazione della qualifica di Operatore Meccanico.

La formazione nel settore turistico, riattivata a partire dal 2010, dove il CFP di Primiero cura la formazione delle qualifiche di Gastronomia e Arte Bianca e Accoglienza e Ospitalità.

Oggi il CFP Enaip di Primiero si presenta moderno negli spazi, nelle attrezzature e in grado di accogliere i bisogni formativi di ogni allievo.

L'attuale sistema della Formazione Professionale trentina è un percorso articolato e dopo la qualifica triennale, si può proseguire con il 4° anno di Diploma di Tecnico, frequentare poi il percorso di Alta Formazione o il 5° anno del CAPES, percorso che porta al raggiungimento del diploma di maturità per poi scegliere se continuare gli studi universitari o inserirsi nel mondo del lavoro.

I percorsi personalizzati

Accanto alla proposta formativa del sistema della formazione professionale in Trentino, vanno ricordati anche i percorsi personalizzati per i ragazzi che fanno più fatica e garantire delle certificazioni di competenze professionali spendibili nel mondo del lavoro.

Un sistema di formazione attento e inclusivo dei bisogni di ciascuno, in grado di sostenere e orientare ogni ragazzo verso il successo formativo e che oltre a curare l'aspetto professionale promuove da sempre la crescita culturale e personale di tutti i ragazzi.

I 60 anni di Enaip

La ricorrenza del sessantesimo anno oltre al momento di rievocazione dell'attività svolta deve essere anche l'occasione per riflettere sull'importanza di poter contare a Primiero della presenza di un CFP e su un'offerta formativa al passo con le esigenze, per garantire occupazione, opportunità di sviluppo e benessere per la Comunità.