Legge sullo sport, dalla Provincia molte opportunità di finanziamento

News

La legge provinciale sullo sport 2016, prevede che la Provincia promuova la diffusione dello sport di cittadinanza per tutti attraverso il sostegno di iniziative che favoriscono l'attività motoria praticata in forma organizzata o individuale dalle persone di ogni genere ed età, anche con disabilità, per incentivare i corretti stili di vita, per sviluppare le relazioni sociali, la formazione educativa e l'integrazione interculturale, per favorire la parità di genere e per mantenere un adeguato stato di salute.

Per l'anno 2019, le priorità di intervento per la diffusione dello sport di cittadinanza per tutti, riguardano in particolare alcune attività specifiche:

a. attivazione "Cluster Sport & Technology", con soggetti privati che partecipino al finanziamento dell'iniziativa, al fine di elaborare analisi di dati sull'impatto dell'attività sportiva a livello territoriale, collaborando con l'agenzia di sviluppo territoriale Trentino Sviluppo Spa per creare soluzioni e applicazioni innovative "in e per" l'ambito sportivo (vedasi a tal riguardo la partecipazione a fiere e convention di livello nazionale, europeo ed internazionale, quali ad esempio The Spot, Losanna);

b. realizzazione iniziative di sensibilizzazione e dibattito e organizzare eventi volti a sviluppare il binomio innovazione/sport, con il coinvolgimento di startup, innovatori, esperti e appassionati di tecnologie, software e ricerca applicata al mondo dello sport, all'interno del "Festival dello Sport", che già nella prima edizione (2018) ha registrato un grande riscontro mediatico e di pubblico ed ha fatto emergere un interesse trasversale per il tema dello sport;

c. realizzazione progetti di attività sportive all'aperto e gratuite a disposizione di tutta la cittadinanza, con il coinvolgimento del mondo universitario ed eventuale esportazione delle buone pratiche anche alle imprese, per promuovere una sempre maggiore diffusione della pratica sportiva, agonistica e dilettantistica, in particolare tra i giovani;

d. promozione percorsi sperimentali di attività sportiva rivolti alla "persona con disabilità", in compartecipazione con le strutture provinciali competenti per materia.

I soggetti interessati devono presentare le proprie proposte progettuali entro 30 giorni dalla data di approvazione della delibera di Giunta del 19 luglio, secondo le modalità previste. Le attività dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2019. I progetti presentati saranno valutati da un gruppo di valutazione.

Dopo l'assegnazione dei punteggi, sarà formulata un'unica graduatoria, in ordine decrescente di punteggio, sulla base della quale e delle risorse finanziarie disponibili, la Giunta provinciale individuerà le iniziative finanziabili. Saranno ammissibili tutte le spese riconducibili alla realizzazione delle attività, ad esclusione delle spese per oneri finanziari. Le proposte progettuali potranno essere finanziate fino a un massimo dell'80% delle spese ammissibili, che, per ciascuna proposta, non possono complessivamente superare Euro 40.000,00 al netto di IVA.

Per altre informazioni: www.sport.provincia.tn.it/