GAL Trentino Orientale: raccolta di idee progettuali per la cooperazione LEADER

News

Nell'ambito della cooperazione LEADER, il Gal del Trentino orientale avvia una nuova raccolta di idee per valorizzare itinerari e percorsi di lunga percorrenza che attraversano il suo territorio.

“L'obiettivo - sottolinea il presidente del GAL, Pierino Caresia - è quello di promuovere nei prossimi mesi dei progetti di cooperazione con altri territori italiani, che adottano l’approccio LEADER e condividono con il Trentino Orientale similari percorsi di sviluppo rurale, attivando delle azioni comuni che puntino, in particolare, alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale e ambientale dei nostri territori. Una sinergia interterritoriale, quindi, finalizzata a rafforzare e ad aggiungere valore alle rispettive strategie di sviluppo, grazie al confronto e alla promozione di progetti che hanno diversi obiettivi in comune”.

Ma quali sono concretamente gli obiettivi della cooperazione LEADER? Innanzitutto, la promozione della strategia di sviluppo locale del GAL grazie ad una nuova visione del territorio che consente di allargarne i confini e la visione, attraverso lo scambio di nuove esperienze e adottando nuove soluzioni. Un processo che consente di rilanciare l’immagine del territorio, per rafforzare la propria identità all’interno e all’esterno, grazie ad una maggiore consapevolezza del proprio patrimonio naturale, culturale e umano. Tutto questo, incontrando nuovi territori e confrontandosi con diversi modi di pensare e agire, consentendo di guardare con “occhi diversi” al proprio ambiente.

“Ad orientare la strategia di sviluppo locale del GAL Trentino Orientale - spiega il direttore Marco Bassetto - vi è proprio l’idea guida “I grandi cammini sulle tracce della storia”, che mira a favorire uno sviluppo turistico sostenibile per le nostre comunità e capace di integrarsi con gli altri settori economici, quali l'agricoltura e l’artigianato, ma non solo. L'obiettivo finale è di valorizzare il ricco patrimonio storico e culturale presente in maniera diffusa in tutto il nostro ambito territoriale. Per queste motivazioni, diventa fondamentale per il nostro GAL instaurare nuove collaborazioni con altri territori dotati di risorse e infrastrutture simili e complementari, quali i percorsi storico culturali ed escursionistici di lunga percorrenza”.

In particolare, il proposito è quello di migliorare l'attrattività turistica del Trentino Orientale, soprattutto proponendosi come destinazione degli appassionati di cicloturismo ed escursionismo. Occhi più attenti quindi, agli ospiti e ai turisti che cercano nel viaggio lento tutti i piaceri che questo può offrire: natura, paesaggio, cultura, enogastronomia, relax, comfort.

Proprio con questi presupposti, il GAL Trentino Orientale intende sviluppare due progetti di cooperazione:

1) "Sulle tracce dell'antica via Claudia Augusta tra turismo e cultura", volto a promuovere e valorizzare in chiave turistica l'antica via storica ed il patrimonio paesaggistico - culturale ad essa adiacente, in collaborazione con il territorio bellunese ricadente nel GAL Prealpi e Dolomiti;

2) “Sentiero europeo E5: territori in comunicazione”, finalizzato a riqualificare ed implementare l’offerta dei servizi lungo il percorso transnazionale in sinergia con il GAL Trentino Centrale ed il GAL altoatesino Sudtiroler Grenzenland.

A tal fine, il GAL Trentino Orientale ha deciso di avviare una fase di ascolto rivolta a soggetti potenzialmente interessati a realizzare investimenti che diano concretezza ai progetti di cooperazione citati. Il risultato della consultazione permetterà di definire i tipi di intervento che caratterizzeranno l’azione comune di cooperazione nel territorio del Trentino Orientale, quantificando il budget necessario. Una volta elaborati e approvati i progetti di cooperazione, il GAL pubblicherà dei bandi dedicati, al fine di selezionare progetti coerenti con i temi della cooperazione territoriale e con le azioni che ispirano la sua strategia di sviluppo locale.

Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire al GAL entro e non oltre venerdì 14 dicembre 2018. Per segnalare una proposta progettuale è sufficiente compilare e trasmettere al GAL il questionario dedicato scaricabile sul sito www.galtrentinorientale.it.

Gli uffici del GAL sono a disposizione per fornire informazioni e chiarimenti utili alla corretta compilazione delle manifestazioni di interesse, anche presso gli sportelli territoriali delle Comunità di Valle Alta Valsugana e Bersntol, Altipiani Cimbri e Primiero.