Comunità di Primiero, riconfermato Pradel

News

Il Presidente uscente della Comunità di Primiero, successivamente Commissario, Roberto Pradel (nella foto ndr), è stato riconfermato lunedì 5 settembre dal Consiglio dei Sindaci, alla guida dell'Ente, come previsto dalla nuova normativa. L'elezione è avvenuta all'unanimità da parte dei primi cittadini di Primiero San Martino di Castrozza, Mezzano, Imèr, Canal San Bovo e Sagron Mis.

"La Provincia - spiegano i Sindaci in una nota congiunta - ha recentemente approvato la riforma delle Comunità di valle, che prevede, tra l'altro, la nomina di un Presidente, scelto tra gli stessi Sindaci, i consiglieri comunali eletti o tra tutti i cittadini (in quest'ultimo caso serve il voto dei 4/5 dei Sindaci arrotondati eventualmente all'unità maggiore). Il Consiglio dei Sindaci di Primiero, anche alla luce delle previsioni della legge, che vede la Comunità di valle come uno strumento operativo a servizio dei Comuni, ha elaborato delle linee guida da seguire per i prossimi tre anni all'interno della Comunità stessa.

Nella Comunità - sottolineano i primi cittadini - si farà sintesi politica del territorio e programmazione sullo sviluppo infrastrutturale dello stesso, si analizzeranno i servizi da migliorare e da potenziare, auspicando un lavoro maggiormente sinergico tra le strutture dei Comuni e della Comunità. Per la guida dell'Ente, il Consiglio dei Sindaci ha nominato con voto unanime quale presidente Roberto Pradel, a cui va un grosso in bocca al lupo per il lavoro che lo attende, oltre ad un ringraziamento per quanto fatto nel corso di questi anni".

Roberto Pradel, 58 anni, è nato e risiede a Transacqua (Tn). Ha conseguito il diploma all'Istituto Superiore di Educazione Fisica (ISEF) nel 1987 e da allora lavora come insegnante di educazione fisica oltre che come cartografo. Ha ricoperto la carica di Sindaco del comune di Transacqua (Tn) dal maggio 2014 al dicembre 2015. Eletto alla presidenza della Comunità di Primiero il 10 luglio 2015. Cessato dalla carica il 15 ottobre 2020, dal 16 ottobre 2020 aveva assunto la carica di Commissario Straordinario dell'Ente fino alle scorse settimane.