L’art. 7 della L.P.04/08/2015 (Pianificazione urbanistica e governo del territorio) stabilisce che:

  1. presso ciascuna comunità è istituita una commissione per la pianificazione territoriale e il paesaggio (di seguito denominata CPC), quale organo con funzione tecnico-consultive e autorizzative;
  2. alla CPC spetta, in particolare:

  a. Rilasciare le autorizzazioni paesaggistiche di competenza nei casi previsti dall’articolo 64, comma 2 e 3, per i piani attuativi che interessano zone comprese in aree di tutela ambientale e per gli interventi riguardanti immobili soggetti alla tutela del  paesaggio;

  b. Quando non è richiesta l’autorizzazione paesaggistica, esprime parere obbligatorio sulla qualità architettonica:

  • dei piani attuativi, con esclusione dei piani guida previsti dall’articolo 50, comma 7;
  • degli interventi di ristrutturazione edilizia consistenti nella demolizione e ricostruzione e sulle varianti di progetto relative a tali interventi, fatta eccezione per quelle in corso d’opera, ai sensi dell’articolo 92, comma 3;
  • dei progetti di opere pubbliche consistenti in interventi di nuova costruzione e ristrutturazione edilizia di edifici destinati a servizi e attrezzature pubbliche, negli insediamenti storici, in interventi di generale sistemazione degli spazi pubblici;
  • degli interventi autorizzati con la disciplina della deroga urbanistica e degli interventi di demolizione e ricostruzione disciplinati dall’articolo 106.

  3. La CPC è nominata dalla comunità ed è composta da:

  a. il presidente della comunità che la presiede;

  b. un componente designato dalla Giunta provinciale, scelto fra esperti in materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio;

  c. un numero di componenti non inferiore a tre e non superiore a cinque, scelti fra esperti i materia di pianificazione territoriale e di tutela del paesaggio, di cui uno può essere scelto tra i dipendenti della comunità. Almeno due dei  componenti sono iscritti agli ordini o ai collegi professionali.

In attuazione di quanto sopra, il presidente della Comunità di Primiero, con Atto n. 11 del 27/08/2015 ha istituito la CPC a partire dal 31/08/2015.

La composizione della CPC della Comunità di Primiero, come modificata con Atto del Presidente n.11, dd. 22.01.2018, è la seguente:

  1. sig. Roberto Pradel – Presidente;
  2. arch. Claudio Gardelli - Esperto designato dalla Giunta Provinciale;
  3. ing. Daniele Corona - Esperto funzionario della Comunità;
  4. ing. Nicolò Tonini - Membro esperto;
  5. dott. for. Silvio Grisotto - Membro esperto;
  6. arch. Massimo Pasqualini – esperto designato dalla Giunta Provinciale – supplente;
  7. geom. Luciano Simoni – esperto dipendente della Comunità – supplente.

Le funzioni di segretario sono svolte dal geom. Rinaldo Doff.

Con Atto del Presidente n. 31 di data 27/10/2015 sono stati approvati gli indirizzi operativi per la regolamentazione dell’istruttoria delle pratiche e gli aspetti organizzativi facenti capo alla Commissione Pianificazione Territoriale e il Paesaggio della Comunità.