Psicologi, volontari di Protezione civile, offriranno sostegno via telefono

News

All' interno del progetto "#Resta a casa, passo io", messo in campo dal Dipartimento Salute e Politiche Sociali in collaborazione con la Protezione civile della Provincia autonoma di Trento, è prevista anche una linea telefonica di ascolto e sostegno psicologico, come strumento per prevenire disagi più cronici e significativi, rispondendo, con un'adeguata attenzione, a tutti gli aspetti più psicologici, appunto, che un individuo può sviluppare in relazione al contesto attuale.

La popolazione potrà far riferimento al numero di telefono 0461 495244, gratuito, presso la Centrale Unica di Emergenza di via Pedrotti a Trento, anche per le necessità di tipo emotivo-psicologico. Per quest'ultimo aspetto, entrerà in azione l'Associazione di volontariato di Protezione civile 'Psicologi per i Popoli - Trentino ODV', con un servizio atto a garantire supporto relazionale e vicinanza alle persone.

I volontari dell'associazione, professionisti psicologi dell'emergenza adeguatamente formati, offriranno le loro competenze via telefono a tutti coloro che si trovano in stato di necessità e bisogno, come le persone positive al virus, ma comunque in grado di sostenere un contatto telefonico, le persone in quarantena o autoisolamento presso la propria residenza o domicilio e infine alla popolazione in generale. Questo specifico servizio di ascolto e supporto è previsto ogni giorno dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 20; negli altri orari di apertura del servizio saranno raccolti i numeri delle persone interessate, le quali saranno poi ricontattate dai volontari.

Psicologi per i Popoli - Trentino ODV, costituita nel 2001, è un'organizzazione di volontariato iscritta nel registro degli Enti del Terzo Settore, convenzionata con la Protezione Civile della Provincia autonoma di Trento. L'organizzazione si occupa di situazioni di emergenza ed urgenza, intervenendo nei confronti di persone, gruppi o popolazioni in stato di bisogno.