Viadotto di Pontet, taglio del nastro per la riapertura

News

Il viadotto, costruito nella prima metà degli anni 90 e di una lunghezza complessiva di 200 metri, è stato oggetto di una serie di lavori che rientrano nell'ambito della legge 45/2017 e sono stati finanziati dalla Regione Veneto per un importo complessivo di 4.340.000 euro. Gli interventi hanno riguardato la sostituzione e integrazione degli elementi che hanno subito riduzioni di sezione nonché migliorie volte a proteggere la struttura dai fenomeni di degrado dovuti alle condizioni ambientali.

Nel dettaglio, sono stati utilizzati 1.115 quintali di acciaio, 91 quintali di bulloni (circa 14.500 pezzi), 1400 kg di filo per saldature (corrispondente a circa 3000 m di saldature) e si è proceduto ad una impermeabilizzazione per 2.100 mq. Lunedì 18 luglio è stata riaperta una corsia ed è stato così eliminato il senso unico alternato. Entro fine settembre verranno attivate entrambe le corsie sul ponte. I lavori dovrebbero concludersi definitivamente nella seconda metà di ottobre. Soddisfazione è stata espressa per l'opera sia dal Commissario della Comunità, Roberto Pradel che dal Sindaco di Imèr, Antonio Loss, presenti alla consegna.

"Con la riapertura al traffico del viadotto di Pontet si garantisce il ripristino della viabilità in una zona fondamentale per i collegamenti con il Trentino, in particolare per l'importanza strategica di questa arteria stradale quale principale raccordo con il Primiero. Gli interventi effettuati sono stati rivolti non solo a migliorare l'efficienza strutturale complessiva ma anche a garantire la totale sicurezza di quanti quotidianamente lo attraversano, pensando sia all'utenza locale, sia a quella turistica". Lo ha affermato la Vicepresidente e Assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Elisa De Berti presente lunedì mattina alla cerimonia di apertura al traffico del viadotto in località "Pontet" nel Comune di Sovramonte (BL), lungo la S.R. 50 "del Grappa e del Passo Rolle".