Vaccinazioni straordinarie Primiero, molte le adesioni al centro di Tonadico

News

Saranno vaccinati con le ultime dosi non prenotate in queste ore, tutti gli utenti over 45 anni. La Comunità di Primiero, è disponibile in caso di necessità per un supporto alle prenotazioni, anche nella giornata di sabato 5 giugno in presenza (con tessera sanitaria) presso la sede dell'Ente, dalle 10 alle 12 o contattando il numero di telefono 340/992 3829

La Cooperazione Trentina ha organizzato l'evento vaccinale per sabato 5 e domenica 6 giugno, a Tonadico, con orario 9:00 - 18:00, presso il punto già istituito dall'Azienda sanitaria all' "ex Lisiera".

Tale hub, già attivo durante la settimana, potrà quindi estendere la propria attività anche al sabato e alla domenica, facilitando quelle persone che trovano difficoltà a prenotarsi in altre giornate.

L'iniziativa

Si propone di rendere ancora più rapida e tempestiva l'attuazione del piano avviato dall'Amministrazione provinciale, per favorire, un alleggerimento dell'impegno oggi richiesto all'Azienda Sanitaria, da mesi in prima linea nel fronteggiare la grave crisi pandemica. L'accelerazione della campagna vaccinale avrebbe effetti positivi sul settore dell'accoglienza turistica nell'imminenza dell'avvio della stagione estiva, sia per gli operatori impegnati ogni giorno nei vari servizi a contatto con il pubblico, sia per promuovere l'immagine di un territorio sicuro e organizzato, in grado di garantire le migliori condizioni di soggiorno agli ospiti. L'evento si inserisce in un progetto di gestione di hub vaccinali sul territorio promosso dalla Cooperazione Trentina, in accordo con il Coordinamento provinciale imprenditori.

La prenotazione

E' possibile prenotare la vaccinazione collegandosi al sistema dell'Azienda sanitaria, Cup online. È anche possibile - con le stesse modalità - modificare la data e il luogo anche di prenotazioni già effettuate nei giorni scorsi. I vaccini e l'elenco delle persone prenotate saranno forniti dall'Azienda sanitaria, mentre nell'hub vaccinale la Cooperazione trentina organizzerà il servizio con due medici, due infermieri, due impiegati amministrativi. Per la gestione logistica la Federazione si avvarrà della collaborazione del volontariato locale.