Colbricon Express, Inaugurazione con Fugatti. Pradel: "Sia volano di sviluppo"

News

"Il nuovo impianto di risalita Colbricon Express è un passaggio importante, ma non l'unico, di un progetto più ampio che mira alla riqualificazione dell'area skiarea San Martino e passo Rolle. La nuova giunta intende investire in un turismo che faccia della qualità e della sostenibilità i cardini dello sviluppo locale e del Trentino". Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha partecipato sabato 19 gennaio a San Martino all'inaugurazione di un impianto di risalita atteso da tempo da turisti ed operatori.

Il presidente Fugatti ha fatto il punto anche sul collegamento con passo Rolle: "Il progetto esecutivo è pronto. L'impegno della giunta è di portare avanti, anche con gli operatori locali e trentini il collegamento che rappresenta il fiore all'occhiello del turismo, non solo invernale, del Primiero ma anche del passo Rolle, un'area unica per bellezza e interesse naturalistico".

A San Martino di Castrozza, erano presenti anche l'assessore provinciale, Roberto Failoni con il presidente del Consiglio provinciale, Walter Kaswalder e il consigliere provinciale Michele Dallapiccola.

Pradel: "Nuova telcabina sia volano di sviluppo"

Il presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel con i sindaci del territorio, Operatori economici e Impiantisti locali guidati da Valeria Ghezzi e Giacobbe Zortea, ha espresso soddisfazione per la realizzazione dell'opera, invitando però a guardare al futuro Collegamento con passo Rolle e non solo.

"La Comunità - ha evidenziato il presidente Roberto Pradel - assieme ai sindaci ha condiviso questo cambio di passo. L'assessore e il presidente della passata legislatura hanno accompagnato questo cambio di passo e l'intero Primiero per la prima volta si è dimostrato unito sull'obiettivo da raggiungere, dimostrandosi compatto, senza divisioni interne. E' stata messa in campo una progettualità nuova, con un percorso partecipato in valle, con vari incontri e una condivisione del progetto.

Auguro però, che questo secondo step sia solo un punto intermedio per poi proseguire verso passo Rolle, migliorando ulteriormente questo nostro carosello sciistico e completando l'offerta turistica del territorio. Ma puntando soprattutto - ha concluso il presidente - ad un sistema che si 'regga sulle proprie gambe' e sia un vero e proprio volano di sviluppo, auspicando che gli operatori economici della valle lo sappiano utilizzare al meglio".

La nuova cabinovia "Colbricon Express"

Costata 8,5 milioni di euro, va a sostituire due vecchi impianti: la seggiovia fissa 3 posti "San Martino-Malga Ces" e la seggiovia fissa 4 posti "Malga Ces-Valbonetta". Il progetto è stato firmato dallo studio di ingegneria Momplan, che ha sede proprio a Fiera di Primiero, mentre l'impianto è stato costruito su tecnologia del Gruppo Leitner, azienda leader nella costruzione di impianti di risalita.

La vecchia portata delle due seggiovie era di 1.500 persone/ora con un tempo di risalita di 21 minuti. La nuova cabinovia Colbricon Express, che si sviluppo lungo un unico percorso di risalita, può trasportare fino a 2.400 persone/ora, con un tempo di percorrenza di soli 6 minuti. L'impianto conta complessivamente 43 cabine, ad aggancio automatico con una capienza singola di 10 posti. L'impianto si sviluppa su una lunghezza di quasi 2 chilometri (1.933 metri) con un dislivello fra le stazioni di 358 metri.

Mobilità 'green' ai piedi delle Dolomiti

Colbricon Express è pensata anche per un utilizzo estivo, con la possibilità di caricare biciclette. Come tutti gli altri impianti del comprensorio sciistico San Martino di Castrozza-Passo Rolle, anche questa cabinovia è alimentata da energia 100% rinnovabile, prodotta dalle centrali idroelettriche delle Valli di Primiero e Vanoi.

La telecabina inaugurata è un'importante tassello del piano di potenziamento dell'intera Skiarea San Martino - Passo Rolle, previsto nel protocollo siglato nel 2015. Con il supporto di Trentino Sviluppo sono stati ultimati nel 2017 gli interventi migliorativi sulle piste e di potenziamento dei sistemi di innevamento programmato, compreso l'ampliamento del bacino di accumulo, per un investimento complessivo di 6,3 milioni di euro.

La società di sistema della Provincia è intervenuta nella realizzazione del nuovo impianto "Bellaria - Valboneta", supportando la realizzazione dell'intervento con un investimento di 7,5 milioni di euro. In futuro si lavorerà al progetto definitivo del collegamento San Martino - Passo Rolle, la cui realizzazione mira a mettere in connessione le due aree sciistiche del valico che unisce il Primiero con la val di Fiemme.