Le APSP “San Giuseppe” di Primiero e Valle del Vanoi, l’Associazione AVULSS di Primiero, la Comunità di Primiero e l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari trentina, in prosecuzione del Progetto Demenze, informano tutta la cittadinanza dell’attivazione di uno Sportello itinerante con uno psicologo

Nell'ambito del progetto "Piano Demenze 2017", è stato realizzato nella Comunità di Primiero, uno sportello mobile ‘itinerante’ da proporre con la presenza di uno psicologo sul territorio.

L’obiettivo è quello di trattare l’argomento demenze e invecchiamento cerebrale, coinvolgendo nell’iniziativa anche le farmacie presenti sul territorio. Sperimentalmente l'iniziativa sarà attivata anche anche presso la sede della LILT a Mezzano e presso la Comunità di Primiero come condiviso con lo psicologo.

L'iniziativa si propone concretamente di:

- sensibilizzare il singolo e la comunità alla tematica dell’invecchiamento cerebrale e delle demenze in primis, portando dati aggiornati che attestino la dimensione del problema da un punto di vista epidemiologico e socio-sanitario - fornire informazioni circa l’eziologia, il decorso, la presa in carico, la cura (da un punto di vista del “caring”) della patologia dementigena - riflettere sull’importanza di ottenere una diagnosi tempestiva e su quanto possano incidere la prevenzione e i comportamenti che vanno nell’ottica di promuovere quello che viene definito ‘invecchiamento di successo’ nel rallentare l’invecchiamento cerebrale (buone prassi e stili di vita)

- approfondire i possibili interventi evidence-based con le persone con demenza, nei termini di presa in carico della persona anche da un punto di vista multiprofessionale (“che cosa fare se …”, “come fare se … ”) - dare informazioni circa i servizi esistenti sul territorio (MMG, APSS/PUA, APSP, Comunità di Valle, associazioni e privato sociale) a cui la cittadinanza può fare riferimento (“a chi rivolgermi se …”)

- garantire uno spazio privato che funga da ascolto, da gestire in base all’utenza e alla richiesta portata in consultazione, in cui la persona si senta accolta nel mantenimento della privacy e della riservatezza (date le competenze del professionista fornire un primo supporto/counseling alla persona).

Supporto e sostegno locale

In tal senso la presenza dello psicologo, esperto in psicologia dell’invecchiamento, va intesa come figura professionale che si propone sia di approfondire gli aspetti psicologici e comportamentali relativi alla demenza e all’invecchiamento patologico in generale, sia di fornire supporto e sostegno nella gestione dell’impatto emotivo che tale patologia può comportare nella persona affetta ma anche nelle figure, molto spesso familiari, che prestano cura.

Le consultazioni in questo contesto non hanno valenza clinica, bensì vogliono essere un primo spazio di ascolto, informazione e orientamento per il cittadino. In un’ottica di rete e condivisione d’intenti tra diversi professionisti ed enti interessati si auspica partecipazione e collaborazione per la riuscita dell’intervento.

Lo sportello

L'originale iniziativa, sarà seguita dallo psicologo, dott. Davide Pacher, esperto in psicologia dell’invecchiamento.  E’ possibile prenotare il colloquio presso le farmacie, le APSP ‘San Giuseppe’ di Primiero e Valle del Vanoi, la Comunità di Valle. 

I colloqui informativi si terranno:

Martedì 28 novembre FARMACIA TROTTER FIERA DI PRIMIERO dalle 16.00 alle 19.00

Articolo pubblicato il 18/10/2017 , ultima modifica il 21/11/2017