E' tornato a riunirsi lunedì 20 novembre il Consiglio della Comunità di Primiero

COMUNICAZIONI - I lavori - coordinati dal vice presidente Albert Rattin - si sono aperti con alcune brevi comunicazioni inerenti il Fondo strategico locale, giunto ormai alle fasi finali.

Buone notizie sembrano arrivare in questi giorni anche dal Veneto sul fronte della viabilità di confine. Veneto Strade sta infatti valutando concretamente il progetto di realizzazione del tunnel per la messa in sicurezza del tratto dello Schenèr e salvo imprevisti, l'opera dovrebbe trovare la copertura finanziaria richiesta, grazie alla collaborazione degli Enti coinvolti in Trentino e in Veneto che da mesi stanno lavorando assieme per la soluzione del problema.

AZIENDA AMBIENTE - Il Consiglio passa quindi al punto relativo alla “Modifica statuto Azienda Ambiente s.r.l. in adeguamento al “Decreto Madia” – D.Lgs, n.175/2016 – Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica”.

Interviene in proposito il direttore di Azienda Ambiente, Sergio Bancher, che sottolinea l'aspetto prettamente tecnico degli aggiustamenti al centro dell'attenzione. In particolare si tratta di fissare una quota massima per i lavori conto terzi svolti dall'Azienda, inferiori al 20%. Per quanto riguarda gli emolumenti, viene stabilito il divieto di partecipazione agli utili da parte degli amministratori o di creazione fondi pensione con risorse della società. Non sono inoltre previsti gettoni per gli organi sociali. “Di fatto – ha concluso Bancher – aspetti che la società ha già fatto propri da tempo. Il via libera ufficiale alla modifica dello Statuto, avverrà però solo con l'assemblea straordinaria della società alla presenza del Notaio”.

Si apre quindi un breve dibattito con l'intervento dei consigliere Daniele Gubert e di seguito il punto viene approvato all'unanimità”.

VARIAZIONE DI BILANCIO - I lavori del Consiglio proseguono con la 3^ variazione al bilancio di previsione 2017-2019, illustrata dal Responsabile finanziario dell'Ente, Giacomina Meneghel, che evidenzia la natura tecnica dell'intervento.

Il vice presidente Albert Rattin prende quindi la parola aggiornando il Consiglio sullo stato del progetto “Rifacimento Illuminazione pubblica Zortea”, di circa 600 mila euro, in fase di progettazione esecutiva, con appalto previsto nel 2018.

Interviene di seguito il consigliere Giacobbe Zortea in merito all'opera Fondovia Calaita San Martino in fase di progettazione. E' stata presentata alla società Funivie e Seggiovie San Martino (Tognola), che ha risposto proprio in questi giorni. Il progettista è al lavoro per definire gli ultimi aspetti tecnici e nelle prossime settimane il progetto esecutivo sarà presentato anche alle due Giunte di Primiero San Martino e di Canal San Bovo. In seguito si terranno due presentazioni pubbliche dell'opera alla comunità. Al termine del confronto il Consiglio approva il punto all'unanimità.

TASSA DI SOGGIORNO - I lavori dell'aula proseguono quindi con la “Richiesta di incremento della misura dell’imposta provinciale di soggiorno da applicare nell’ambito di San Martino di Castrozza Primiero e Vanoi”. La proposta portata in aula – di concerto con Azienda per il turismo, Comuni e associazioni di categoria - è quella di innalzare l'attuale tassa di soggiorno di 50 centesimi a partire dal mese di maggio 2018, con una ipotesi di gettito per l'ApT di 250 mila euro. Con l'aumento, la tassa passa a 1,80 euro per strutture 4/5 stelle, 1,50 euro per i tre stelle, 1,20 euro per strutture due stelle o inferiori classificazioni, compresi rifugi, agritur e campeggi.

Interviene quindi il consigliere Daniele Gubert, membro anche del Comitato Esecutivo Apt, il quale evidenzia che Primiero e Fassa erano le uniche zone ad aver mantenuto la tassa ai livelli minimi. L'incremento può aiutare l'Azienda per il turismo a sbloccare il bilancio in termini di promozione e di innovazione, in un periodo non facile per le risorse pubbliche sempre più carenti. Fa presente peraltro che la nuova tassa verrà applicata a decorrere dal 1° maggio 2018.

Prende la parola anche il consigliere Giacobbe Zortea sottolineando che un aumento di 50 centesimi sulla tassa, non influirà certo negativamente sulle presenze di ambito.

Al termine di un breve confronto il punto viene approvato all'unanimità.

TESORERIA - Infine viene approvato dal Consiglio anche l'ultimo punto relativo allo schema di convenzione per l’affidamento in concessione del Servizio di Tesoreria della Comunità di Primiero per il quinquennio 2018-2022. Il Servizio tesoreria è ormai alla sua scadenza naturale e vista l'impossibilità di rinnovo alle condizioni attuali, avanza l'ipotesi di una gara per affidare nuovamente la gestione dello stesso ad un costo ipotizzato di circa 5 mila euro/anno.

Il punto viene approvato dopo un breve confronto tecnico in aula, con gli interventi dei consiglieri Daniele Gubert e Aurelio Gadenz.

Articolo pubblicato il 21/11/2017