Il 2017 si è chiuso con un ottimo risultato di bilancio che ha permesso alla Società di prevedere l’emissione di note di accredito all’utenza per un valore complessivo di circa  200.000 euro, riducendo di fatto la spesa sostenuta da famiglie e imprese per la tariffa rifiuti. Novità in arrivo anche per il bike sharing locale

Incontro in Comunità di Primiero con i vertici di Azienda Ambiente per fare il punto sull'attività ma soprattutto per informare i cittadini sulle novità in arrivo.

In apertura, il presidente della Comunità, Roberto Pradel - anche a nome dei Sindaci - ha ringraziato il presidente di azienda Ambiente Giovanni Gobber per il suo impegno che sta volgendo al termine nel 2018, dopo tre mandati. 

Pradel ha evidenziato in particolare l'importanza della scelta di restituire ai cittadini questa cifra, che rappresenta un risultato positivo per l'intera comunità, grazie all'ottima collaborazione di tutti, nell'impegno dedicato alla raccolta differenziata e al corretto smaltimento dei rifiuti.

I dati 2017

"Questo risultato - ha spiegato Giovanni Gobber, presidente di azienda Ambiente - è stato possibile grazie ad una serie di fattori che si possono così riassumere:

  • una sempre attenta e oculata gestione dei costi, con risparmi in particolare sullo smaltimento rifiuti,
  • maggiori ricavi derivati dalla vendita della carta e dei materiali ferrosi
  • minori ammortamenti sugli investimenti in quanto sostenuti da contributi erogati dall’Ente Comunità di Primiero ed in parte dalla Provincia di Trento.

Il risultato di anni di raccolta differenziata a livelli di indice eccellente ( 83,5% la media del triennio) ha quindi premiato l’impegno dell’utenza, consentendo ad AA di mantenere nel tempo tariffe quasi inalterate o applicando impercettibili aggiustamenti nei costi di svuotamento negli ultimi due esercizi che ora permettono la restituzione di ca. il 18% della parte fissa della tariffa. L’importo in restituzione, sarà formalizzato con l’approvazione del bilancio nel corso della imminente assemblea dei soci e accreditato alle utenze sulle prossime fatture.

Le prospettive 

"L’obiettivo che ci poniamo - ha aggiunto il direttore di Azienda Ambiente, Sergio Bancher - e a cui tutti dobbiamo puntare è che questa riduzione possa ripetersi negli anni prossimi e diventi strutturale e non il frutto isolato di circostanze favorevoli; le incognite ci sono ma le possibilità di raggiungere questo importante e ambizioso obiettivo sono alla nostra portata. La strada da percorrere coinvolge sia l’utenza che la distribuzione e in particolare:

  1. Diminuendo, dove possibile, la produzione di rifiuti pensando anche ad acquisti più mirati con specifico riferimento agli imballaggi di ogni genere (anche per la UE è una priorità);
  2. Aumentando ancora la qualità della raccolta differenziata considerato che ancora troppi sono i rifiuti che non vanno conferiti con gli imballaggi in plastica e latta. E’ necessario sottolineare che la raccolta del vetro, di recente introduzione, presenta ampi margini di miglioramento, evidenziando che vanno conferiti nelle apposite campane solo ed esclusivamente bottiglie e vasetti in vetro. In questo modo si agevola non solo il lavoro dei ns. operatori sul territorio, ma si da anche un notevole contributo a chi è preposto alla vendita del rifiuto selezionato potendo ottenere un migliore ritorno che si traduce in ricavi più vantaggiosi e conseguente contenimento e controllo dei costi.
  3. Smettendo di abbandonare rifiuti sul territorio, fuori dagli appositi contenitori, e in particolare durante le stagioni turistiche. Oltre al negativo impatto igienico/ambientale ricordiamo che gli stessi hanno un costo di raccolta molto incisivo dovendo dedicare personale e mezzi adeguati al di fuori dei normali orari di lavoro. Il nostro territorio, il nostro ambiente meritano una attenzione migliore, senza aver timore di sanzionare il turista o l’utente svagato. L’abbandono è un malcostume difficile da eliminare e a maggior ragione va combattuto consapevolmente da tutti".

Infine - ha concluso Gobber - un grazie convinto ai nostri operatori che tutti i giorni svolgono la loro attività coprendo il vasto territorio con professionalità e attenzione. Non sono stati riscontrati incidenti degni di essere segnalati ne lamentele da parte degli utenti sulla qualità del servizio. Azienda Ambiente rimane come sempre disponibile attraverso i propri uffici, il personale presso i centri di raccolta, il sito internet www.aziendaambiente.it ad aiutare cittadini ed imprese".

I dati di Azienda Ambiente

DATI2017 AziendaAmbiente

Le novità nel Bike Sharing

Durante l'incontro in Comunità a Primiero, sono state presentate anche alcune importanti novità relative al bike sharing. In questi giorni il servizio torna operativo nelle ciclostazioni di Siror, Fiera di Primiero ed Imèr, dove sono presenti le biciclette a pedalata assistita, per spostarsi agevolmente e senza fatica all’interno della valle.

Tre sono le tipologie di contratto, attivabili preso gli uffici dell'Azienda per il turismo. La novità 2018 è la nuova tariffa Residenti Flat: attivazione card a  40 euro con utilizzi illimitati giornalieri di max 60 minuti. Tutti i contratti possono essere sottoscritti sia da persone residenti in valle che ospiti.

Turista, giornata intera euro 25 / mezza giornata euro 20,00: cauzione € 25,00. Sconto del 50% per i possessori delle card EasYgO e Summer Card (card disponibili dal mese di giugno).

Residenti: attivazione card euro 15,00. I primi 15’ sono gratuiti poi dal secondo quarto d’ora - euro 1,00 ogni mezz’ora.

Articolo pubblicato il 04/05/2018