Sabato 3 dicembre 2016 presso la Sala Luigi Negrelli della Comunità di Primiero, si è svolta per la prima volta la cerimonia di consegna dei diplomi di maturità, agli studenti che hanno frequentato i vari indirizzi presso l’Istituto di Istruzione Superiore di Primiero e degli attestati di qualifica professionale nei settori Industria e Artigianato e Servizi (Alberghiero e Ristorazione), agli allievi del Centro di Formazione Professionale ENAIP di Primiero 

L'iniziativa pensata e voluta dalla Rete per l'Orientamento di Primiero si è svolto in tre momenti significativi scanditi dai piacevoli interventi musicali del quartetto sax degli allievi della Scuola Musicale di Primiero: Riccardo Gubert,Giovanni Cemin,Christian Orsingher diretti dal maestro Davide Partel.

In apertura i saluti e le congratulazioni ai numerosi ragazzi presenti in sala, da parte del Presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel, della Dirigente Scolastica Christine Zanoni e del Direttore dell'ENAIP Fausto Eccher. Nelle loro parole l'auspicio che aver raggiunto questo importante obiettivo, sia soprattutto di stimolo per cogliere nuove opportunità di lavoro o di studio; non fermarsi dunque, ma vivere il proprio futuro da protagonisti.

Oltre al mondo del lavoro e all' Università esiste un' importante opportunità: l'Alta Formazione, un innovativo percorso di studi, ispirato ai migliori modelli europei e alternativo alla formazione universitaria.La parola è poi passata ai tre ospiti: Paola Toffol Presidente A.P.T San Martino di C.zza Primiero Vanoi, Luca Zugliani rappresentante dell'Associazione degli Industriali della Provincia di Trento e Nicola Svaizer Presidente dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese di Primiero. I loro interventi si sono focalizzati sull' importanza della collaborazione tra il sistema scolastico e quello produttivo per favorire il diffondersi della cultura e del lavoro e la valorizzazione dello studio e dell’impegno personale.

In un periodo di notevoli difficoltà economiche e di rapide trasformazioni come quello che stiamo attraversando, scuola e aziende devono essere co-protagonisti moderni ed avanzati dello sviluppo delle risorse umane, indispensabili per il progresso sociale, culturale ed economico del nostro territorio. La scuola fornisce competenze ed abilità trasversali che serviranno ai giovani per l’inserimento e la permanenza nel mercato del lavoro, l’impresa e le attività professionali chiedono giovani compententi, entrambe hanno al centro la risorsa umana, per questo devono interagire insieme.

Questo secondo momento si è concluso con l'intervento dell'insegnante Delia Scalet referente per la Rete dell'Orientamento Scolastico di Primiero, nel quale è stata sottolineata l'importanza di attivare buone pratiche orientative per far crescere gli allievi culturalmente e professionalmente anche con il coinvolgimento delle famiglie, attraverso un' informazione mirata per accompagnare in modo consapevole e responsabile i ragazzi nella scelta del percorso più adatto.Questo obiettivo viene perseguito ormai da diversi anni anche attraverso il sostegno dato agli studenti nell'elaborazione di progetti formativi e/o professionali ed attuando collegamenti stabili con le Istituzioni Locali e le Associazioni Imprenditoriali del territorio che da sempre si sono prestate ad una costruttiva collaborazione.

L'ultima parte della cerimonia ha visto coinvolti in prima persona i ragazzi, i veri protagonisti di questo momento. A loro è stato consegnato ufficialmente il diploma e una litografia dell' artista Max Gaudenzi, a ricordo e coronamento di un percorso importante che ora si apre verso nuove esperienze.

A tutti l'augurio di trovare la propria strada e di sentirsi appagati. A loro un saluto con le parole di Gibran "Mirate in alto, calciate lontano: se andate a caccia di stelle, può darsi che non le troviate, ma non tornerete con un pugno di fango......"

Chi non ha potuto essere presente alla Cerimonia potrà ritirare il Diploma e la litografia presso il proprio Istituto. Le immagini realizzate durante la consegna, saranno inviate alle relative segreterie, chi desidera averle potrà richiederle direttamente alla Scuola di appartenenza.

Articolo pubblicato il 04/12/2016