Firmato a Villa Welsperg l'atto costitutivo che dà vita all'Associazione Green Way Primiero. Tra i soci fondatori: ACSM SpA, il Parco Paneveggio Pale di San Martino, i Comuni, la Comunità di Primiero, l’Azienda per il turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi e la Cassa Rurale Valli di Primiero e Vanoi (ph Carlo Albino Turra)

Tra i principali scopi della nuova associazione, promozione, innovazione e sviluppo in chiave sostenibile ed ambientale. Promuovere l'utilizzo del marchio Green Way Primiero, diffondere la coscienza della straordinaria valenza delle risorse a disposizione del territorio e favorire un utilizzo razionale e consapevole dell'energia, anche a livello di mobilità pubblica e privata.

Non solo, questo nuovo assetto giuridico, fortemente voluto dai soci fondatori, consentirà a livello operativo una maggiore autonomia e capacità decisionale, dando modo all’associazione di divenire soggetto capofila e di supporto nell'iter per l'ottenimento di finanziamenti provinciali, statali, europei da destinare a progetti coerenti con gli obiettivi GWP.

Grande la soddisfazione di Paolo SeccoPresidente di ACSM SpA, che ha sottolineato come «tre anni dalla nascita del progetto Green Way Primiero, dopo gli importanti riconoscimenti ottenuti, è ormai evidente che il nostro territorio rappresenti un virtuosismo a livello nazionale e non solo. Ora questa unicità energetica può e deve essere spesa anche per fini diversi e proprio la nascita dell'associazione ci permetterà di vincere le sfide che il futuro ci riserva».

Commenti positivi all'iniziativa anche dal presidente della Comunità di Primiero, Roberto Pradel così come dalla locale Cassa Rurale e da Luca Gadenz, a nome dei sindaci di Primiero e Vanoi: «Il fatto che tutte le amministrazioni partecipino unite a questo ambizioso progetto - ha affermato il sindaco di Sagron Mis - è un segno estremamente positivo, preludio di un 2016 all'insegna di nuove idee e stimoli».

Per Paola ToffolPresidente di ApT S.Mart, «Green Way Primiero rappresenta un'ulteriore carta da giocare a livello di promozione turistica, soprattutto sui mercati esteri, estremamente sensibili al tema della sostenibilità ambientale. La firma di oggi è a mio parere un punto di partenza per dare maggiore concretezza al progetto e far sì che i nostri ospiti possano toccare con mano il vero significato di Green Way Primiero». 

A fare gli onori di casa ci ha pensato il Presidente del Parco Paneveggio Pale di San Martino, Giacobbe Zortea, certo che «la nascita di questa nuova associazione, unita al recente ottenimento da parte del Parco della Carta Europea del Turismo sostenibile, rafforzerà ancor di più l'ormai comprovata eccellenza del territorio sia a livello ambientale che paesaggistico». 

Articolo pubblicato il 14/12/2015