Si è tenuta lunedì 8 agosto una nuova seduta del Consiglio della Comunità di Primiero: molti i temi all'ordine del giorno

In apertura di lavori il presidente Roberto Pradel, ha comunicato il via libera dalla Provincia di Trento per il Progetto GAL (Gruppo Azione Locale) con importanti ricadute per Enti e Comunità del Trentino orientale.

Il presidente ha ringraziato inoltre la dipendente Laura Gobber per il prezioso lavoro svolto in più di 20 anni di attività in Comprensorio prima e poi in Comunità. Dalle prossime settimane, Gobber presterà infatti il proprio servizio presso l'Osservatorio del Paesaggio in Provincia a Trento. L'Ufficio Tecnico sarà quindi riorganizzato con nuovi incarichi, valorizzando le competenze interne.

Pradel ha proseguito quindi riepilogando gli importanti interventi realizzati sul territorio grazie al Fondo Unico Territoriale ma anche di diretta competenza dell'Ente. Tra questi ha evidenziato come sia in fase di appalto il sentiero quota 860 e ha riepilogato poi lo stato del progetto relativo al rifacimento della Scuola media in zona Vallombrosa. Sono invece terminati i lavori al Nido di Tonadico, mentre proseguono i lavori nelle varie falesie locali.

E' invece in fase di completamento "la porta di Primiero "(rotatoria al Bus - Imèr) che a settembre vedrà anche il mascheramento della galleria del Vanoi, mentre nel 2017 si attende anche il via libera per il mascheramento della discarica.

Infine, una nota importante è stata dedicata agli importanti progetti portati a termine in questi mesi dalle squadre Azione 19 che hanno anche ricadute occupazionali sul territorio, accanto alle altre squadre di operai in campo per il progetto straordinario occupazionale.

Il presidente della Comunità ha ricordato infine l'avvio dei lavori a San Martino di Castrozza, nel'ambito del Protocollo per il rilancio degli impianti, mentre ha sottolineato che il nuovo Comune di Primiero San Martino di Castrozza si sta confrontando sulle ipotesi di realizzazione della nuova fondovia Calaita San Martino.

A chiudere le comunicazioni, la preoccupazione dell'Ente a tutti i livelli, per l'annunciato taglio da parte della Provincia - confermato anche dal consigliere Albert Rattin (membro del Consiglio delle Autonomie) sui fondi al settore Sociale. 

L'ipotesi iniziale di una riduzione per la Comunità di Primiero del 4-5% degli stanziamenti, potrebbe invece assestarsi sul 9%, con una importante riduzione sul budget 2016/2018 del Sociale. "Faremo di tutto - ha evidenziato Roberto Pradel - perchè questo non avvenga, ma la preoccupazione è notevole con ovvie ricadute negative su molti servizi all'intero territorio". 

I lavori del Consiglio, sono proseguiti quindi con la Presa d’atto di avvenuto riaccertamento straordinario dei residui ai sensi dell’art. 3 - comma 7 del D.Lgs 118/2011. Prende parola la responsabile del Settore finanziario, Giacomina Meneghel per l'illustrazione tecnica del punto. Intervengono di seguito per richieste di chiarimenti i consiglieri Daniele Gubert e Ferdinando Orler.

Il Consiglio della Comunità passa successivamente alla trattazione del punto dedicato al controllo della salvaguardia degli equilibri del bilancio di previsione 2016-2018. Art.193 del D.Lgs. 267/2000. 

Dopo l'illustrazione tecnica, interviene il consigliere Ferdinando Orler per una ulteriore richiesta di chiarimento. Al termine della discussione il punto viene approvato all'unanimità dei presenti. 

Via libera all'unanimità anche per la 3^ variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2016 e bilancio pluriennale 2016 – 2018.

Il Consiglio conclude quindi con la trattazione del punto dedicato ai Lavori di riqualificazione energetica e funzionale del plesso scolastico di Primiero San Martino di Castrozza: approvazione progetto preliminare.

Il presidente della Comunità, dopo aver illustrato i vari passaggi che hanno portato al progetto preliminare, spiega che l'attuale edificio (zona Vallombrosa) verrà demolito per realizzare la nuova Scuola media. 

Intervengono i consiglieri Daniele Gubert e Aurelio Gadenz. Viene evidenziata in particolare la necessità di prestare particolare attenzione alla progettazione definitiva del nuovo edificio scolastico. Al termine del dibattito, il punto viene approvato all'unanimità.

I lavori si chiudono quindi con un breve confronto sulla struttura Ex Macello di Mezzano, per la quale si attende una risposta definitiva dall'Assessorato alla Protezione Civile, per la destinazione dell'edificio come sede di alcune associazioni locali (Una Corsa per la Vita e NU.VOLA.).

Articolo pubblicato il 10/08/2016