E' tornato a riunirsi lunedì 27 giugno il Consiglio della Comunità di Primiero 

Ospedale di Feltre

Ad aprire i lavori, le comunicazioni del presidente Roberto Pradel che si è soffermato in particolare sul rinnovo della convenzione sanitaria con l'ospedale di Feltre. “Abbiamo avuto precise rassicurazioni dall'assessore provinciale Luca Zeni - ha spiegato Pradel – in seguito ad un incontro avvenuto nei giorni scorsi”.

Protocollo Impianti

Per quanto riguarda il Protocollo Impianti - la compartecipazione di un milione di euro dai privati è stata raggiunta - , il presidente ha ricordato come questa sia la settimana decisiva per concludere tutti i vari passaggi preliminari, finalizzati all'inizio dei lavori che dovranno iniziare entro metà luglio, per garantire l'apertura per la prossima stagione invernale. Si tratta ora di risolvere la questione 'governance' della nuova società Partecipazioni Territoriali e il nuovo futuro assetto di Imprese e Territorio.

Pradel ha evidenziato inoltre lo sforzo in campo da parte della Comunità per far fronte all'emergenza lavoro. “L'attuale piano straordinario di occupazione darà un impiego per due mesi e mezzo a 17 persone e crediamo che questo sia lo stimolo giusto per poter trovare poi altri sbocchi lavorativi”. Nel complesso, 21 sono state le chiamate effettuate su 30, 4 persone avevano già trovato un impiego.

Nuova delega

Il presidente ha segnalato poi la rinuncia alle deleghe in Comunità, da parte di Giacobbe Zortea (Assessore nel nuovo Comune). Nuove deleghe sono state quindi assegnate al consigliere Aurelio Gadenz che si occuperà di viabilità primaria e fondi di confine (con l'ipotesi di galleria Oltra e Serra). Gadenz seguirà anche foreste demaniali, società partecipate e iniziative economiche per la Comunità.

A chiudere le comunicazioni del presidente, il progetto Gal (Gruppo di Azione locale) nato in collaborazione con altre comunità di valle e altre realtà. L'obiettivo è quello di portare sul territorio una parte dei 10 milioni di euro disponibili, finalizzati ad iniziative per il turismo sostenibile, beni culturali, agricoltura e artigianato.

Interviene quindi il consigliere Lino Zeni per una richiesta di chiarimento sulla raccolta fondi per gli Impianti e di seguito il consigliere Daniele Gubert, in merito progetto Gal.

Dopo una breve discussione si passa quindi all'esame e all'approvazione del Rendiconto generale dell’esercizio finanziario 2015 della Comunità di Primiero.

Il presidente spiega: “Ci siamo ritrovati a luglio dello scorso anno a portare avanti azioni già programmate con l`avanzo storico della Comunità che non poteva essere speso. Abbiamo quindi cercato di orientare l'attività amministrativa secondo le priorità del territorio.

La responsabile del Settore Finanziario Giacomina Meneghel illustra quindi all'aula le poste del Rendiconto, sottolineando le notevoli difficoltà nel prevedere gli stanziamenti della Provincia. I dipendenti dell'Ente sono ad oggi 47 di ruolo e 4 fuori ruolo.

Si apre la discussione con gli interventi dei consiglieri: Ferdinando Orler, Daniele Gubert e Lino Zeni. Al termine il documento contabile viene approvato all'unanimità.

Si prosegue con la prima variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2016 e bilancio pluriennale 2016 – 2018.

Dopo l'illustrazione tecnica della Responsabile del Settore finanziario, intervengono i consiglieri Lino Zeni che invita ad osare di più, Daniele Gubert ed Annamaria Ropele. Al termine del confronto in Consiglio, la variazione viene approvata all'unanimità.

Il presidente Roberto Pradel si assenta dall'aula e passa la parola al vice presidente Albert Rattin per trattare la nomina del nuovo Revisore dei Conti per il triennio 1° luglio 2016 – 30 giugno 2019.

Esaminate da parte dei consiglieri presenti le cinque proposte pervenute con i relativi importi, viene deciso di affidare l'incarico alla proposta più vantaggiosa, avanzata dalla dottoressa Sandra Marigo, residente a Tonadico, per un importo di 5.200 euro annui. Il Consiglio approva la proposta all'unanimità.

Polizia locale

I lavori proseguono quindi con la proposta di una nuova Convenzione intercomunale per la gestione associata e coordinata del Servizio di Polizia Locale di Primiero.

“Dal primo luglio – spiega il presidente Robeto Pradel - la Comunità non potrà più gestire il servizio in modo diretto. Per questo è stato concordato di stipulare una convenzione con i Comuni di Sagron, Canal San Bovo, Mezzano e Primiero San Martino di Castrozza per la gestione della sicurezza sul territorio. Il nuovo Comune sarà invece capofila nella gestione del servizio. La Comunità – resterà per ora sede del Corpo di Polizia – e fornirà un servizio amministrativo ai Comuni coinvolti”.

Si apre la discussione con l'intervento del consigliere Ferdinando Orler che evidenzia il percorso travagliato per arrivare alla definizione dell'accordo. Al termine, la proposta viene approvata all'unanimità.

I lavori del Consiglio si chiudono alle 21 con l'approvazione del verbale della seduta precedente e con il via libera alle 'Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e illegalità nella pubblica amministrazione. Modificazioni al Regolamento del Personale dipendente della Comunità di Primiero'.

Articolo pubblicato il 28/06/2016 , ultima modifica il 29/06/2016