Ha un nuovo logo il Piano giovani di Primiero grazie al concorso indetto nel mese di ottobre dal Tavolo delle Politiche giovanili della Comunità di Primiero. Al bando hanno partecipato 24 giovani e il logo decretato vincitore è stato quello di Simone Simoni. L’ideatore del logo è stato premiato venerdì 7 marzo, presso la Sala assembleare della Comunità di Primiero, in occasione della riunione del Tavolo delle Politiche giovanili al quale siedono i rappresentati dei comuni e di associazioni ed enti che operano a favore dei giovani del territorio. Il premio di 300euro è stato consegnato da Vigilio Dalla Sega, vicepresidente della Cassa Rurale Valli di Primiero e Vanoi. Andreina Stefani, presidente del Tavolo delle Politiche giovanili, ha ringraziato a nome del Tavolo e della Comunità la Cassa rurale per il sostegno che ogni anno fornisce al Piano giovani, sostegno che ha dato anche modo di indire il bando di concorso per il nuovo logo. Vigilio Dalla Sega, ha sottolineato come i valori che stanno alla base della Cassa Rurale, ossia quello della condivisione e della collaborazione, siano gli stessi che operano all’interno delle Politiche giovanili. Inoltre, il vicepresidente, ha ribadito l’importanza di avere delle Politiche giovanili che sono nate e continuano ad essere sovracomunali e che sono da sempre una palestra per i giovani.

Il concorso

La partecipazione al concorso era aperta ai residenti o domiciliati nella Provincia autonoma di Trento o nei Comuni confinanti alla Comunità di Primiero, di età compresa tra i 14 (nati nel 1999) e i 29 anni. Ogni partecipante poteva presentare una sola proposta pena l’esclusione dal concorso. Il materiale doveva pervenire entro il venerdì 13 dicembre 2013 mentre la scelta del logo è avvenuta venerdì 20 dicembre da parte del Tavolo. La scelta del logo è avvenuta tenendo conto della pertinenza, l’impatto per i giovani, l’originalità e il significato espresso in base agli elaborati scritti presentati dai partecipanti.

Il logo vincitore

Il logo è suddiviso in 3 livelli: blu, verde, bianco, colori primari del nostro territorio. Il blu è il territorio: le montagne sono le tre pale stilizzate, mentre l’elisse esterna sono i colli e i fiumi che abbracciano il resto. Il verde è la linfa, cioè i giovani, che esultano festanti di fronte alle montagne. Il bianco (con le scritte) è il motore che può produrre sinergia tra giovani e territorio. Il Piano Giovani di Primiero è il collante tra giovani e istituzioni.

La struttura ellittica concentrica ed obliqua a cui sono arrivato, simboleggia proprio questo possibile “abbraccio”  tra istituzioni, giovani e territorio. Elissi che però sono aperte, perché le iniziative dei giovani possono essere strumento di nuova apertura verso l’esterno per una valle solita, per motivi culturali ed anche inevitabilmente topografici, alla chiusura in se stessa.

Piano giovani 2014

Sempre venerdì il Tavolo delle politiche giovanili si è riunito per approvare i nuovi progetti che daranno vita al Piano giovani di primiero 2014. I progetti approvati dal Tavolo ora saranno sottoposti al parere provinciale.

Articolo pubblicato il 11/03/2014